Monday, June 20, 2005

Gli romperemo il culo!!

Amici, fratelli, sorelle:

la mia assenza è stata dovuta a serie riflessioni sul mondo. Ho capito: ora ce la possiamo fare: sbatteremo Berlusconi in prigione!!

Monday, April 18, 2005

E ora a casa!!!

Amici: ci siamo. Ancora poche ore, forse pochi giorni, e l'Italia potrà tornare a mangiare pane e salame e un bicchierino di lambrusco senza più venir controllato. Potremo finalmente tornare liberi e solidali. Ci siamo Amici!

Friday, April 08, 2005

E ora, ci riprenderemo l'Italia, con umiltà e con sacrifici, così come si cucina lo zampone

Dopo la sconfitta elettorale subita da quella che qualcuno chiama coalizione di centrodestra, o Casa delle Libertà, ma che di coalizione ha poco, e di libertà ancora meno, finalmente possiamo dire che l'Italia è riconquistata.

Amici, lentamente abbiamo sopportato le violenze e le umilizioni, così come si cucina uno zampone... ce la faremo!!!

Tuesday, April 05, 2005

Ce la abbiamo fatta amici!!!



Che bello vedere il nostro futuro presidente del Consiglio felice. Grazie Romano, e soprattutto, grazie alla nostra adorata First Lady: Flavia!!!


(Che donna!!)

Tuesday, March 29, 2005

Anche Frattini abbandona questa maggioranza

Frattini, ministro per caso e Commisario europeo per fortuna, individuo assolutamente incompetente e impreparato (nonchè arrogante) interviene sul Corriere della Sera per parlare di Europa (strano: visto il tipo ci aspettavamo intervenisse per parlare di calcio o al massimo di bocce). Tra tante e veramente inutili parole (siate brevi quando scrivete sui giornali, altrimenti non vi legge proprio nessuno!), scrive:

nel centro-destra le ragioni critiche verso «il potere centralistico» di Bruxelles trovano un'espressione libera e talvolta assai chiassosa.

Bravo! Ma perchè slo ora? Perchè non ha detto le stesse cose quando faceva parte di quel disastrato e disastroso centro-destra?

Questa presunta autorevolezza ci fa ridere, soprattuto da parte di un ex-ministro del quale non sentiremo affatto la mancanza.

Riflettiamo solo sul fatto che, se dobbiamo aspettare Frattini per sentire certe parole, allora significa proprio che questo paese ha bisogno di un governo, non del circo che si è installato davanti a palazzo Chigi e con il suo tendone ha coperto anche l'edificio.

Anche Frattini abbandona questa maggioranza

Un ministro tutt'altro che valido, di cui ci dimenticheremo in fretta, andato a Bruxelles più per fortuna che per caso (esattamente come questa maggioranza è andata al governo), interviene sul Corriere della Sera per parlare di Europa. Tra tante inutili parole (tutti sanno che quando si scrive ai giornali bisogna essere più rapidi e fluidi: non bisogna scrive dei papiri!) ne scoviamo alcune che ci illuminano di luce:

nel centro-destra le ragioni critiche verso «il potere centralistico» di Bruxelles trovano un'espressione libera e talvolta assai chiassosa.

Finalmente! Ma noi ci chiediamo: perchè Frattini parla solo ora? Perchè quando era parte di questa disastrata e disastrosa maggioranza non ha mai detto nulla contro quel vociare degno dei più squallidi bordelli?

Silenzio, con l'arroganza che lo contraddice, Frattini non profferisce parola. Evidentemente gli piaceva stare nel bordello.

Quando c'era Prodi a Bruxelles venivano mandate persone competenti (cosa che Frattini non è) e così al governo centrale. Da quando al potere c'è questa maggioranza, i nani e le ballerine sono arrivati d'appertutto. Che delusione.

Monday, March 28, 2005

Romano in giro per l'Italia, il nano-pelato gira su se stesso.

Mentre il nano-pelato dà un'intervista al limite del ridicolo al primo quotidiano nazionale, noi facciamo in modo serrato compagna elettorale. Proprio come il Professore.
Senza bici senza il suo fiato, siamo un po' fiacchi, e quindi oggi facciamo una sola riflessione: Colombo dove aver svelato lo scandalo del padre di Storace ha deciso di querelare Vespa per gli insulti ricevuti (ma poteva anche querelarlo per quel cesso di trasmissione televisiva che fa: vincerebbe lo stesso). Noi diciamo che Colombo è un uomo da seguire. Coraggioso, lungimirante, e sa mettere sotto gli avversari. Vinta la causa contro Vespa sarà difficile per i nostri nemici continuare a negare che Porta a Porta è un pessimo programma.

Saturday, March 26, 2005

Grazie RP. Grazie a te, Professore

Ieri davamo notizia della tristezza che ci aveva provocato l'aver scoperto che il Prof. avesse creato un blog che di fatto fa concorrenza al nostro.

La delusione e' stata tanta, ma questa mattina una luce si e' accesa su di noi. Una e-mail nella casella di posta elettronica e queste parole:

Caro RP,
ti ringrazio per il tuo servizio e mi dispiace che tu abbia preso a male la decisione di aver instaurato un blog con il nome molto simile al tuo. Ma ci tengo a farti sapere che questa decisione e' stata dovuta a fattori contingenti: non volevamo che qualche berlusconiano di estrema bassezza morale (perche' ce ne sono di alta moralita'?) potesse prendere quell'indirizzo per farci un dispetto e scredetarci.
A breve ci saranno le elezioni regionali, e io saro' molto occupato. Per questo ti demando, caro RP, l'attivita' su internet, sempre indispensabile ed essenziale. Finora tu la hai condotta parallelamente a noi. Ora tu sarai la nostra sciabola rotante. Vai e colpisci, e soprattutto: non fare feriti.
Ciao RP, un bacio. Il Prof.

Romano Prodi Governare Per Curriculum Vitae di Romano Prodi La Fabbrica del Programma Uniti nell'Ulivo