Tuesday, March 29, 2005

Anche Frattini abbandona questa maggioranza

Un ministro tutt'altro che valido, di cui ci dimenticheremo in fretta, andato a Bruxelles più per fortuna che per caso (esattamente come questa maggioranza è andata al governo), interviene sul Corriere della Sera per parlare di Europa. Tra tante inutili parole (tutti sanno che quando si scrive ai giornali bisogna essere più rapidi e fluidi: non bisogna scrive dei papiri!) ne scoviamo alcune che ci illuminano di luce:

nel centro-destra le ragioni critiche verso «il potere centralistico» di Bruxelles trovano un'espressione libera e talvolta assai chiassosa.

Finalmente! Ma noi ci chiediamo: perchè Frattini parla solo ora? Perchè quando era parte di questa disastrata e disastrosa maggioranza non ha mai detto nulla contro quel vociare degno dei più squallidi bordelli?

Silenzio, con l'arroganza che lo contraddice, Frattini non profferisce parola. Evidentemente gli piaceva stare nel bordello.

Quando c'era Prodi a Bruxelles venivano mandate persone competenti (cosa che Frattini non è) e così al governo centrale. Da quando al potere c'è questa maggioranza, i nani e le ballerine sono arrivati d'appertutto. Che delusione.

3 Comments:

Anonymous CastenasoForever said...

A quando le Lecciso nel parlamento europeo... tanto ormai con la maggioranza che ci troviamo e che ci rappresenta in europa...

9:26 AM  
Blogger Romano Prodi Blog said...

ma perche' iva zanicchi non la avevano candidata, e la portavoce di forza italia, non era pure lei una showgirl o una coniglietta di palyboy, e poi ce l'altra, una delle sorelle, nel parlamento. Questi sono ridicoli. Un grande circo. Grazie del commento. Ciao

2:32 PM  
Anonymous Anonymous said...

ehi, una ha usato il tuo link da sherif.clarence.com

1:25 PM  

Post a Comment

<< Home

Romano Prodi Governare Per Curriculum Vitae di Romano Prodi La Fabbrica del Programma Uniti nell'Ulivo