Sunday, March 13, 2005

Perchè abbiamo appoggiato la Mussolini

Romano Prodi dopo l'ottima performance di ieri ha deciso di restare in silenzio. Dopo aver zittito la rabbiosa maggioranza governativa ricordandole il rischio di instaurare una "dittatura della maggioranza", oggi il Professore non ha detto niente se non che quella era una citazione di Hamilton (o di Tocqueville, come ha invece sostenuto Letta?).

Nel frattempo è però scoppiato lo scandalo delle firme false della Mussolini. Il Professore non proferisce parola. E fa bene. Soprattutto non vale neppure la pena rispondere a certi attacca brighe da periferia.

Noi però vediamo il velato appoggio dato dalla sinistra alla raccolta delle firme della Mussolini proprio come un tentativo di far in maniera che tutte le voci del paese possano avere il loro spazio: perchè non ci sia la dittatura della maggioranza. La Mussolini è stata invece bocciata. Senza la Mussolini, il rischio è che il refime si avvicini.

5 Comments:

Anonymous Uriele said...

???
E io che pensavo fosse solo una squallida manovra di guadagnare un 2% reclutando i fascisti. Che stupido! E allora perchè non avete appoggiato i radicali (che non son fascisti, ma hanno semplicemente espresso il bisogno di dare il diritto al cittadino italino di votarli, facendo però altresì notare che le due grandi "Mafie", come le chiama giustamente Pannella, stanno togliendo al singolo cittadino la possibilità di esprimere il suo pensiero costretto a sciegliere fra 2 schieramenti completamente eterogenei senza una omogeneità di idee su nessun argomento e che quindi scegliere o uno o l'altro di questi schieramenti per lui era indifferente.)?
Torniamo al proporzionale... si stava meglio, una volta ognuno votava con una coerenza di idee adesso si vota per estremi...

PS: scusa tanto lo sfogo, ma non mi piace essere preso in giro, quella di assoldare la Mussolini è stata solo una Brutta mossa elettorale come quella della destra di prendersi parte della ex democrazia cristiana,ecc... con cui non a nulla a che spartire.
Un cittadino

12:53 PM  
Blogger Romano Prodi Blog said...

caro Amico: pannella ha giocato lercio e il Professore lo ha capito per tempo. Pannella voleva girare un po' vicino a tutti. Sporcarci, e poi far vedere che tutti sporchi, l'uno valeva l'altro, ma lui, sporco da sempre, poteva valere un po' di più. A questi trucchetti il Prof. non ci casca.

9:36 PM  
Anonymous ilpunto said...

Sul mio blog hai scritto questo:
MA VERGOGNATI! VAI A SPALARE LA NEVE!?!? NON HAI FIDUCIA IN QUESTA SINISTRA? CAZZI TUOI: SI VEDE CHE A TE VA MOLTO MEGLIO IL REGIME DITTATORIALE DI BERLUSCA.
VAI AL MARE!

Per fortuna so che non tutta la sinistra è altrettanto irrispettosa nei confronti di chi la pensa diversamente, io ad esempio non lo sono, ed ho molta stima di chi spala la neve perché è un lavoro onesto e pulito e non è prerogativa di chi dovrebbe vergognarsi.
Comunque al mare preferisco la montagna.

5:05 PM  
Anonymous Anonymous said...

Ohhhhh. Anch'io lo appoggerei alla Mussolini
Ciao

5:15 AM  
Anonymous Leppie said...

A me il refime ha sempre fatto paura...

1:49 PM  

Post a Comment

<< Home

Romano Prodi Governare Per Curriculum Vitae di Romano Prodi La Fabbrica del Programma Uniti nell'Ulivo